Vivere in Australia

Working Holiday Makers e Tax Return, quali sono le novita’?

Dal 1 Gennaio 2017 il Governo australiano ha introdotto importanti modifiche riguardanti il calcolo delle tasse per tutti i backpackers in Australia.

Scoprile ora insieme a me.

Novita’

Dal 1 Gennaio 2017 tutti i Working Holiday Makers, ovvero coloro che lavorano in Australia con visto 417 (Working Holiday Visa) o 462 (Work and Holiday), saranno tassati il 15% per i primi $37.000 guadagnati e la restante parte seguirà le tradizionali aliquote a scaglioni.


Per quanto riguarda il fondo di Superannuation,  tutti coloro che, infatti, hanno lavorato in Australia con un visto temporaneo e hanno lasciato il paese in maniera definitiva e fanno richiesta di rimborso del loro Superannuation, saranno soggetti ad una tassazione pari al 65% del totale del Superannuation depositato.

Tax Return Working Holiday Makers

Chi e’ soggetto alle novita’ introdotte?

Tutti coloro che lavorano o hanno lavorato in Australia con visto 417 (Working Holiday Visa) o 462 (Work and Holiday). Ovvero tutti i giovani di eta’ compresa tra i 18 e i 30, chiamati Backpackers o Working Holiday Makers, che hanno ottenuto tramite specifici accordi tra il proprio paese di provenienza e l’Australia, la possibilita’ di poter vivere e lavorare in Australia per la durata di 1 anno. Lo scopo principale su cui si basa questo programma e’ quello di favorire uno scambio culturale di lungo periodo durante il quale i giovani hanno anche modo di lavorare per autofinanziarsi l’esperienza in territorio australiano.

 

Lavorare in Australia

Per poter lavorare in Australia, e’ utile richiedere un valido TFN, ossia, un codice univoco e strettamente personale che da modo di pagare regolarmente le tasse durante il corso di tutta la tua prestazione lavorativa ed ssere soggetto ad una tassazione ridotta.

Richiedi qui il tuo TFN se non l’hai ancora fatto.

[Link: https://www.ato.gov.au/individuals/tax-file-number/apply-for-a-tfn/foreign-passport-holders,-permanent-migrants-and-temporary-visitors—tfn-application/]

Quando si inizia a lavorare per un nuovo datore di lavoro occorre provvedere il proprio TFN ed essere sicuri che il datore vi registri come dipendente con visto valido Working Holiday Makers, il che vi dara’ diritto ad essere tassati all’aliquota ridotta del 15% anziche 32.5%.

 

PAYG Summary

L’anno finanziario in Australia va dal 1 Luglio al 30 Giugno dell’anno successivo.

Alla fine di ciascun anno finanziario, ciascun datore di lavoro é tenuto a consegnare entro il 15 Luglio il PAYG Summary, un documento riassuntivo di tutti i tuoi guadagni e delle tasse che sono state prelevate da ciascuna busta paga e pagate al Governo. Conserva questo documento perché é molto utile al fine di poter compilare il tuo Tax Return. Sotto un esempio di un template standard di PAYG Summary.

 

PAYG Summary

 

Richiedere il Tax Return

 

Hai vissuto e lavorato in Australia con visto 417 (Working Holiday Visa) o 462 (Work and Holiday)?

Hai ottenuto e lavorato con un valido TFN?

Hai pagato le tasse durante tutta la durata della tua prestazione lavorativa?

 

Continua a leggere perché questa parte é per te, in quanto é finalmente arrivato il periodo dell’anno in cui potrai chiedere il rimborso (eventuale) delle tasse che hai pagato durante il corso di tutta la prestazione lavorativa nel corso dell’anno finanziario 2017, ovvero per l’attivita’ svolta dal 1 Luglio 2016 al 30 Giugno 2017.

 

Per fare richiesta del rimborso del tuo Tax Return, puoi scegliere se:

 

  1. Applicare online in maniera autonoma, a partire dal 1 Luglio fino al 31 Ottobre attraverso la piattaforma myTax;

myTax consente infatti a tutti i privati di compilare ed inviare la propria dichiarazione online in maniera facile, veloce e sicura.

Utilizzare myTax apporta numerosi benefici, tra cui:

– Molte delle tue informazioni vengono automaticamente precompilate dal sistema per te;

– Permette di ottenere il rimborso entro 2 settimane;

– Essendo online puoi fare richiesta da qualsiasi parte del mondo tu ti trovi;

– Non richiede di scaricare alcun programma o ducumentazione in quanto viene tutto gestito e trasmesso in formato digitale, attraverso qualsiasi dispositivo (laptop, PC, cellulare; ..)

 

The Other Passport.com

 

Dopo 4 anni in Australia, quest’anno ho deciso di scrivere Come compilare il Tax Return in Australia in 10 minuti, una guida che ti accompagnera’ passo-passo nella compilazione del tuo Tax Return in 10 minuti, senza perdere troppo tempo a crucciarti tra form e le decine di pagine sul sito ufficiale (ed in inglese) dell’ATO.

Sono sicura ti potra’ essere d’aiuto, oltre a farti risparmiare un bel po’ di $$$, dai un’occhiata qui

 

2. Appoggiarti ad un commercialista o Tax Agent;

In questo caso prima di appoggiarsi a qualsiasi Tax agent occorre accertarsi che sia accreditato al Tax Practitioners Board (TPB).

Le tariffe per un servizio professionale possiano variare tra i $100 e i $250, senza considerare eventuali costi aggiuntivi.

 

3. Inoltrare una richiesta in formato cartaceo

In questo caso una volta che avrai compilato la tua dichiarazione in ogni sua parte, dovrai inviare il tutto all’ufficio ATO della citta’ australiana in cui risiedi. Nel caso in cui invii la certificazione dall’estero é da prediligere l’ufficio di Sydney.

 

Valentina Signature

You Might Also Like...

No Comments

Leave a Reply