Vivere in Australia

Come ho ricevuto $3,182 di rimborso tasse nel 2016

Nel Giugno 2014 ho sentito parlare per la prima volta di Tax Retun in Australia ed ammetto di aver provato subito un pò di confusione, insieme a qualche dubbio.

Poi ho scoperto che l’Australia al termine di ciascun anno fiscale, il 30 Giugno, permette a tutti i privati e i piccoli business di compilare il Tax Return, ovvero la Dichiarazione dei Redditi.

Compilando questo modulo si ha la capacitá di verificare che le tasse pagate a seguito dell’attivitá lavorativa svolta, siano state correttamente calcolate. Nel caso il risultato sia che si é debito di tasse, ovvero il datore di lavoro ha pagato per conto nostro meno tasse di quelle effettivamente dovute, l’ATO (Australian Taxation Office, l’ufficio delle imposte australiano) ci invierà una lettera con l’importo da noi dovuto. Nel caso in cui, invece, si risulta a credito l’ATO entro 2 settimane dall’emissione del modulo di Tax Return, provvederà a depositare la somma dovuta direttamente sul conto corrente bancario indicato durante la compilazione del modulo.

Nel 2014 e fino al 2016, i backpackers erano soggetti ad una regolamentazione fiscale vantaggiosa: se il totale complessivo delle entrate nell’anno finanziario in questione non superava i $18,200 non si era soggetti ad alcuna tassazione. Il che equivaleva a ricevere il 100% di rimborso delle tasse pagate.

Valeva quindi la pena capire come fare a compilare il Tax Return e richiedere il rimborso delle mie tasse.

Una volta organizzati tutti i documenti, con il traduttore alla mano, mi sono messa a studiare tutta la sezione del sito dell’ATO relativa al Tax Return per Individual. Mi ci sono volute probabilmente più di 3 ore per leggere e comprendere tutto il materiale, ma non mi volevo arrendere, volevo imparare una volta per tutte come funzionava, cosi’ che mi sarebbe stato utile anche per tutti gli anni futuri.

Una volta studiata la teoria, creato il mio account myGov ed e-Tax (versione precedente all’attuale myTax) per la compilazione del Tax Return, mi sono resa conto che la procedura non era affatto complessa. Passo dopo passo, appunto dopo appunto, in 30 minuti avevo completato il mio primo Tax Return.

Totale: ci misi 3 ore e mezzo tra tutto per studiare e per compilare il mio Tax Return e dopo 2 settimane ricevetti l’accredito del 100% dell’allora ammontare delle mie tasse pagate nell’anno finanziario 2014.

Qualche mese dopo, tra il risparmio della parcella del commercialista e il rimborso delle tasse ottenuto, mi sono goduta 2 settimane di puro relax alle Fiji con il mio compagno☺.

Una volta imparata la teoria e’ stato facile applicare la stessa metodologia negli anni successivi.

Ora non mi resta che aspettare il rimborso del 2017 e nel frattempo decidere cosa regalarmi.

Quest’anno ho deciso di scrivere Come compilare il Tax Return in Australia in 10 minuti, la prima guida che ti accompagnerà passo-passo nella compilazione del tuo Tax Return, in 10 minuti, senza perdere troppo tempo a crucciarti tra form e le decine di pagine sul sito ufficiale (e in inglese) dell’ATO.

 

Tax File Number

Da allora le leggi in materia di tasse per tutti i possessori di visto temporaneo sono state modificate innumerevoli volte. E il piu delle volte non esattamente a vantaggio dei backpackers. Scopri di piú al post Working Holiday Makers e Tax Return, quali sono le novità ?

Vai al post

 

 

 

Se sei appena arrivato in Australia e hai intenzione di lavorare, poco importa per quanto tempo o con quale tipologia di contratto (full-time; part-time o casual), il mio consiglio per te é di richiedere il tuo TFN il prima possibile, meglio ancora se non hai ancora iniziato a lavorare. Questo perché possedere un TFN nel corso dell’attività lavorativa, ti consente di essere soggetto ad aliquote fiscali più convenienti.

Richiedi subito il tuo TFN se non l’hai ancora fatto.

[Link: https://www.ato.gov.au/individuals/tax-file-number/apply-for-a-tfn/foreign-passport-holders,-permanent-migrants-and-temporary-visitors—tfn-application/]

Quando si inizia a lavorare per un nuovo datore di lavoro, sotto un visto 417 (Working Holiday Visa) o 462 (Work and Holiday), occorre provvedere il proprio TFN ed essere sicuri che il datore ti registri come dipendente con visto valido Working Holiday Makers, il che ti darà diritto ad essere tassato all’aliquota ridotta del 15% anziche 32.5%.

Se hai già iniziato a lavorare e non sei ancora in possesso del TFN nessun dramma. Richiedilo e comunicalo al tuo datore di lavoro il prima possibile.

Scopri come compilare in maniera corretta il tuo TFN Declaration Form, il form per il datore di lavoro e pagare le tasse in maniera corretta ed agevolata.

Vai al post - Come compilare il TFN Declaration Form

Richiedere il Tax Return 2017

 

Hai vissuto e lavorato in Australia con visto 417 (Working Holiday Visa) o 462 (Work and Holiday)?

Hai ottenuto e lavorato con un valido TFN?

Hai pagato le tasse durante tutta la durata della tua prestazione lavorativa?

 

Continua a leggere perché questa parte é per te. Siamo infatti nel periodo dell’anno in cui é possibile richiedere il rimborso delle tasse pagate durante il corso dell’anno finanziario 2017, ovvero per l’attività lavorativa svolta dal 1 Luglio 2016 al 30 Giugno 2017.

 

Per fare richiesta del rimborso del tuo Tax Return, puoi scegliere se:

 

1. Applicare online tramite myTax

in maniera autonoma, a partire dal 1 Luglio fino al 31 Ottobre attraverso la piattaforma myTax, il sistema offerto dell’ATO che permette a tutti i privati di compilare ed inviare la propria dichiarazione online in maniera facile, veloce e sicura.

Utilizzare il sistema online di myTax apporta numerosi benefici, tra cui:

– Molte delle tue informazioni vengono automaticamente precompilate dal sistema per te;

– Permette di ottenere il rimborso entro 2 settimane;

– Essendo online puoi fare richiesta da qualsiasi parte del mondo tu ti trovi;

– Non richiede di scaricare alcun programma o ducumentazione in quanto viene tutto gestito e trasmesso in formato digitale, attraverso qualsiasi dispositivo (laptop, PC, cellulare; ..)

 

Tax Return Guida

 

 

2. Appoggiarti ad un commercialista o Tax Agent

In questo caso prima di appoggiarsi a qualsiasi Tax agent occorre accertarsi che sia accreditato al Tax Practitioners Board (TPB).

Le tariffe per un servizio professionale possiano variare tra i $100 e i $250, senza considerare eventuali costi aggiuntivi.

 

3. Inoltrare una richiesta in formato cartaceo

In questo caso una volta che avrai compilato la tua dichiarazione in ogni sua parte, dovrai inviare il tutto all’ufficio ATO della città australiana in cui risiedi. Nel caso in cui invii la certificazione dall’estero é da prediligere l’ufficio di Sydney.

 

Cosa accade se si lascia l’Australia prima del termine dell’anno finanziario?

In questo caso é  possibile procedere  in 2 modi:

 

Se non hai ancora lasciato l’Australia, sei certo di non tornare nel paese e vuoi richiedere il rimborso delle tasse, é possibile procedere richiedendo un Early Tax Return. 

Secondo le indicazioni offerte dall’ATO, possono richiedere il rimborso delle tasse anticipate, solo tramite Tax Agent:

– Tutti coloro che sono considerati non residenti ai fini fiscali e abbiano lasciato l’Australia in maniera permanente e non ricevono alcun tipo di entrata in territorio australiano (stipendio; interessi; dividendi; etc.)

– Tutti coloro che sono considerati residenti ai fini fiscali e lasciano l’Australia; non esistono più le condizioni per essere considerati residenti ai fini fiscali; non ricevono alcun tipo di entrata in territorio australiano (stipendio; interessi; dividendi; etc.)

 

Applicare tramite myTax al termine dell’anno finanziario.

Essendo myTax un servizio gratuito gestito completamente online, é possibile procedere alla compilazione del Tax Return da qualsiasi parte del mondo tu ti trovi, occorre però attendere il termine dell’anno finanziario al 30 Giugno.

 

Tax Return Guida

 

 

Nel caso in cui non si sia più in possesso di un conto corrente australiano,  il Refund verrà effettuato tramite assegno bancario inviato all’indirizzo fisico indicato all’interno della compilazione. In questo caso occorrerà considerare tempistiche più lunghe per il Refund (fino a 10 settimane) e tassi di cambio valuta.

Nel caso in cui si sia ancora in possesso di un conto corrente australiano, il Refund sarà effettuato entro 2 settimane. Una volta ottenuto, se non hai intenzione di tornare in Australia, potrai trasferire tutto sul conto corrente che ti interessa e chiudere il conto australiano (condizioni a seconda delle banca di appartenenza).

 

You Might Also Like...

No Comments

Leave a Reply