Valentina

Hello Dreamer!

Quattro anni fa ero esattamente al tuo posto. Laureata nel 2012 in Giurisprudenza, con specializzazione Informatica con il grande sogno di entrare a fare parte un giorno del corpo di Polizia Postale italiano i miei sogni si sono scontrati molto presto con la realtá locale. Incastrata in un lavoro 8 – 17 al minimo della paga e delle responsabilità ed incapace di progettare la mia vita al di là del mese corrente. Frustrata ma con una scintilla sempre accesa dentro, quattro anni fa decisi di cambiare la mia situazion ed avverare il mio sogno di un’esperienza in Australia.

Ed é cosí che nel Giugno 2013, insieme con il mio compagno, siamo partiti con un Working Holiday Visa ed un biglietto di sola andata direzione Perth, Western Australia.

Atterrati in terra australiana nell’estate inverno 2013 e dopo aver creato le basi per la nostra nuova vita (seppur temporanea al momento) optammo per non perdere tempo ed iniziare subito a migliorare la nostra conoscenza dell’inglese e trovare un lavoro. Migliorare il lessico, acquisire un linguaggio professionale e provare a rimuovere un po’ di questo accento italiano che ci contraddistingue ci sembró un ottimo punto di partenza. Il costo della vita australiana é prettamento elevato, specialmente senza un lavoro. Non avendo ancora un minimo di esperienza lavorativa australiana ed essendo impegnati con il corso di inglese all’inizio ci siamo quindi buttati nel mondo dell’Hospitality. In quel periodo abbiamo lavorato e studiato come matti. Ma eravamo determinati a partire da subito con qualche marcia in piú e spiccare tra le decine di migliaia di backpackers che ogni anno arrivano in Australia, da tutto il mondo.

Mese dopo mese l’Australia ci ha conquistato e per avere la possibilita’ di estendere la nostra permanenza occorreva trasformare il nostro attuale Working Holiday Visa in un visto a lungo periodo, quale il visto 457.

Lungo il nostro percorso verso lo sponsor non sono mancati momenti di scoraggiamento ma cio’ che abbiamo avuto modo di imparare da questa fantastica esperienza non ha eguali. Abbiamo avuto modo di conoscere persone di differente nazionalità da cui siamo rimasti ispirati i quali ci hanno mostrato che chiunque, con un po’ di forza di volontà e dedizione, mista ad un senso di avventura ed adattamento e’ capace di molto di più di quanto pensi. Il mondo è enorme e certi Paesi meglio di altri sono più propensi a riconoscere le capacità delle persone e a premiarli per il loro impegno. E l’Australia e’ un paese in cui se ci credi e non molli si sanno aprire porte che non pensavi potessero aprirsi per te.

Non farti sfuggire questa opportunità, “domani” potrebbe essere troppo tardi.

 

Dal Working Holiday Visa alla Permanent Residence

 

The Other Passport Logo

The Other Passport nasce come Blog personale, tutto ciò che ci troverete dentro deriva dalla mia esperienza, dalle mie ricerche e da tutti gli errori commessi lungo la via dai quali vi suggerisco di prendere spunto per evitarli. Per una vostra maggiore consapevolezza del paese Australia verranno trattati argomenti quali Visti e Legislazioni che cercherò di esprimere nel modo più semplice possibile cosi che non vi annoiate troppo. Il cuore del Blog sara’, invece, tutto ciò che vi sarà utile nel quotidiano, dal come aprire un conto corrente bancario, al supermercato più economico in cui fare la spesa al metodo più efficiente per trovare lavoro.

La mia unica missione è di riuscire a spronarti nell’intraprendere la tua avventura in Australia. Tutto ciò che trovi tra le pagine di The Other Passport è stato scritto pensando a Te, per agevolare la tua esperienza tramite consigli utili, suggerimenti e informazioni per la tua futura vita Downunder.

 

I want to travel

 

Condividi con altri giovani come te i tuoi dubbi, le tue emozioni e le tue esperienze, unisciti ora a The Other Passport Direzione Australia, ed aiutami ad inspirare altri giovani come te ad intraprendere questa magnifica esperienza in Australia.

Valentina Signature